VENERDI' 14 Dicembre 2018 



ORE 12:28 
  LE SEZIONI
Home
Chi siamo
Comunicati
Escursioni
Gare
Iscrizioni 2012
Itinerari
Contatti
MERCATINO
Forum
Foto
Archivio Articoli


  VIDEO


 ARTICOLO

30 Aprile 2012

RESOCONTO 9 FOSSI 2012
Di Giorgio Amici
Tutti contro Juā de Cast'rā


Come al solito un breve ma intenso resoconto della giornata passata a Cingoli per lo svolgimento della classica di aprile, la 9 fossi ormai giunta alla 18° edizione.
Cronaca:
Fino al venerdė siamo stati indecisi sul numero di partecipanti, sicuri eravamo io Peppe Pesciō e Lucidi, alla fine si č aggiunto Juā Mario Comandini e un prossimo iscritto ABT Mario di Colli del Tronto.
Alle 6 partiamo un pō insonnoliti faccio il giro di carico atleti e ci mettiamo in viaggio.
Dopo una sosta "ferdozzo" di Peppe arriviamo a Cingoli verso le 8,30. Come ogni anno il paese č pieno di biker, alla fine saranno circa 1200 a disputare la gara.
Presi pacchi gara e numeri parcheggiamo ed iniziamo le operazioni di vestizione e la lotta psicologica che vede uniti Peppe Max Lucidi e Mario contro Juā, tentano ricatti, prese per il c.....ulo e sberleffi vari in caso di arrivo di uno di loro tre prima di lui.
Ma juā non molla, da ex gladiatore della curva, accetta la sfida e sicuro dei propri mezzi li mette a tacere con una sola frase "Je so fatte l'EROICA e BAOBAB e vų???"(per chi non frequenta le zone della bonifica trattasi di due salite che salgono verso Colonnella e Controguerra che in confronto Settecerri sembra pianura), poi prepara i suioi integratori (vedi foto allegate all'articolo).
Alle 9.30 entriamo in griglia chiaramente essendoci iscritti alla fine abbiamo numeri che sfiorano l'infinito, ci ritroviamo a partire da dentro il parco giochi dei bambini.
Al via noi passiamo sotto lo striscione quando i primi stanno giā al primo ristoro, alla salita asfaltata il primo ingorgo, siu sente uno sferragfliare di catene, cambi, madonne che volano da tutte le parti, chio scende chi urla.
Ce la facciamo a passare indenni il primo ostacolo e Juā si mette davanti a me e si fa largo tra i vari birilli (citando Patata) che si pongono davanti a noi.
Finalmente il gruppo si sfoltisce ed iniziamo ad andare, solito percorso tecnico sia salita che in discesa, reso pių insidioso dal fatto che noi partivamo in millesima fila, ognuno procede alla propria andatura, solita discesa al lago e salita spaccacuore per tornare alle antenne. Leggo il cartello -10 km e "me se rifā lu core" ormai č fatta, mentre mi avvicino al tratto cronometrato in discesa perō arrivano le prime avvisaglie di crampi.
Con il rischio di dovermi fermare faccio gli ultimi 4 km in agilitā finchč non arrivo sul viale alberato e dopo il traguardo mi sparo in rapida successione una fetta di crostata un pezzo di ciambellone e due bicchieri di cocacola. . . . . . . .dicono che bisogna reintegrare prima possibile.
Torno al furgone e trovo Mario Comandini che mi ha detto che a causa dei crampi ha dovuto abbandonare, mentre smadonna sento che continua a ripetere una frase di cui perō non capivo il finale "MALEDETTO GABRIEL......" mah!! sarā qualche santo nuovo!!.
Tornando dalla doccia trovo Juā che pedala ad un metro da terra, visto che ha fatto mangiare la polvere ai tre rivali, arrivano poco dopo Peppe e Max quest'ultimo prvato dalla fatica si sdraia su una panchina.
Mi dice che causa conati di vomito si č ritirato, intanto Mario di Colli non si vede, passa il tempo e mentre Juā continua a prendere per il c...ulo Peppe finalmente arriva Mario, il manettino del cambio posteriore attaccato al manubrio con il nastro isolante, il telaio strisciato.
Dice di essere caduto alla prima discesa aver rotto il gancio del cambio e di aver dovuto fare la gara alla meglio.
Finalmente andiamo a pranzo, la fila č lunga ma scorre, alle tre ripartiamo a finalmente alle sei arrivo a casa, stanco ma contento.
Alla prossima sfida della serie" Juā contro tutti"


LE FOTO DELL'ARTICOLO
Questo articolo contiene all'interno delle foto, fai click per visualizzarle.
STAMPA QUESTO ARTICOLO
Visualizza questo articolo nel formato per la stampa.
INVIA QUESTO ARTICOLO
Invia questo articolo ad un tuo amico.





© 2011 ASCOLI BIKE TEAM